home

Nell’era del villaggio globale rimane immutato il concetto di architettura per l’uomo, uomo come essere particolare ed originale, uomo come completamento del “luogo” particolare ed originale. Luogo vissuto e modellato dall’uomo stesso come specchio della propria anima irripetibile.

 “In the global village era the concept of architecture mains unchanged for the man. Man intended as an irrepetible and particular being, man as the completion of an original and peculiar environment lived and shaped by himself as a mirror of his own and unique soul.”

Giuseppe Monizzi

…QUI ED ORA!

Armonizzati col creato, con il mondo, senza ostacolarne il moto e sentirti dissonante e inutilmente triste! Solo nei sogni niente è nel tempo e tutto sembra non finire mai,e chi non vorrebbe che il sole non finisse mai di scaldarci!

ama il mondo così com’è:  mai infinito!  

TUTTO FINISCE perché è nel tempo, che scandisce ogni momento.

Assapora il MOMENTO, il PRESENTE, assapora l’infinito che in quel momento invece è racchiuso, togliendolo dalla linea del tempo, linea, o meglio cerchio che per essere infinita cammina come il SOLE, nasce e muore ai nostri occhi, sembra finire percorrendo il tempo, ma sappiamo che è sempre acceso e non finisce MAI!

Crotone, 17 ottobre 2019